Babele

 


Babele, 2010
 

2’ 33’’, Mini DV, 4:3 colore

Frame da video

Qualcuno lascia cadere su un ripiano un piccolo mazzo di bastoncini colorati. È lo shangai. Le mani che spargono i bastoncini non seguono però le regole del gioco e continuano ad accumularne sempre di più. Si sovrappongono, si conficcano nella massa, si puntellano. A poco a poco si distingue un’architettura; nasce una torre. Nonostante la casualità dell’accumulo, una forma è riuscita a delinearsi.

 

 

Babel, 2010

2’ 33’’, Mini DV, 4:3 colour

Video still

Someone lets a small bunch of coloured pick-up sticks fall on a surface. But the hands that scatter the sticks don’t follow the game’s rules and keep picking up more and more. They merge, become part of a mass, and hold each other up. Little by little a structure appears: a tower is created. Despite the randomness of the mass, a form takes shape.